BlackBerry-Addio.jpg


TCL Communication ha comunicato che non venderà più smartphone a marchio BlackBerry a partire dal 31 agosto 2020, garantendo solo il supporto fino al 2022.


TCL Communication ha comunicato che non venderà più smartphone a marchio BlackBerry a partire dal 31 agosto 2020. Non è chiaro se la licenza d’uso del nome verrà acquistata da altri produttori, ma molto probabilmente non verranno più distribuiti nuovi dispositivi a livello internazionale. Al momento non ci sono informazioni sulla distribuzione in alcuni paesi ad opera di aziende locali.

BlackBerry, nota in precedenza come RIM (Research In Motion), ha deciso di abbandonare il mercato mobile a fine settembre 2016. Gli ultimi smartphone offerti dal produttore canadese sono stati DTEK50 e DTEK60, ma la produzione di questi due modelli è stata affidata a TCL Communication, alla quale BlackBerry ha ceduto il marchio in licenza per la distribuzione globale. Alcuni modelli sono invece venduti in Indonesia da BB Merah Putih e in altri paesi asiatici da Optiemus Infracom.


Sotto la guida di TCL Communication sono stati annunciati quattro smartphone Android: BlackBerry KeyOne, Motion, KEY2 e KEY2 LE. Si tratta di modelli destinati soprattutto all’utenza business, ma che non hanno riscontrato un grande successo. Oggi le aziende preferiscono gli iPhone e altri smartphone Android che offrono ugualmente sicurezza e funzionalità specifiche (Google ha creato un elenco di modelli Android Enterprise Recommended).

L’annuncio del “divorzio” è stato dato su Twitter dall’account BlackBerry Mobile. TCL Communication non venderà più smartphone BlackBerry dal 31 agosto 2020 perché saranno scaduti i diritti di progettazione, produzione e vendita dei nuovi dispositivi. Il produttore cinese garantirà il supporto per il modelli esistenti fino al 31 agosto 2022.

Fonte: ilweb